Archivio

Archivio Giugno 2007

TRUFFE UE

19 Giugno 2007 1 commento


18 giugno 2007

? Dichiarazione di Maurizio Bolognetti, segretario Radicali Lucani

A quanto pare un unico filo conduttore sembra legare la Basilicata alla Calabria, e questo filo conduttore è costituito dall?utilizzo dei Fondi comunitari.

In Lucania, così come in Calabria, si indaga su presunte truffe ai danni dell?Unione Europea, io direi ai danni della collettività.

Quella dei fondi Ue, in base a quanto afferma la stessa Unione Europea, è stata una grande occasione mancata.

Infatti, è la stessa Unione che afferma che i Fondi comunitari 1994-2006, piovuti sulle regioni meridionali, sono stati gestiti con un bassissimo livello d?efficienza da parte della pubblica amministrazione nazionale, regionale e locale.

Ottantuno miliardi di euro, pari a 164mila miliardi di lire, questo l?ammontare complessivo dei denari che avrebbero dovuto favorire lo sviluppo e la crescita del nostro Mezzogiorno.

E invece, abbiamo l?impressione, che al pari della ?Cassa del Mezzogiorno? sia stata l?ennesima occasione sprecata.

Eravamo e restiamo convinti che troppo spesso questi denari siano serviti ad altro, magari a finanziare ?gli amici degli amici?, ad alimentare finanziamenti illeciti.

Non sempre vox populi è vox dei, ma basta farsi un giro nei paesini della Lucania, e magari anche della Calabria, per comprendere quanto sia radicata la convinzione che quella dei fondi Ue sia stata una torta gestita davvero male.

E? ancora l?Unione Europea ad affermare: ?In queste condizioni quelli che dovevano essere investimenti destinati allo sviluppo nelle regioni meridionali si rivelano nei fatti pie illusioni.?

Insomma, un immenso spreco di risorse pubbliche.

Ottantuno miliardi che, come ci ricorda il deputato radicale Maurizio Turco, sono pari al 59% di quanto è stato speso in 40 anni di intervento straordinario, prima dalla Cassa del Mezzogiorno e poi dall?Agenzia per la Promozione dello sviluppo nel Mezzogiorno.

Ed ora ancora inchieste in Lucania e in Calabria, che, oltre ad essere legate dallo splendido Parco Nazionale del Pollino, ahimé, condividono anche l?interesse degli inquirenti.

Forse è arrivato davvero il momento di capire come e dove sono finiti un po? di denari pubblici, anche se, a dire il vero, temiamo di conoscere già la risposta.

Temiamo che anche questo possa essere rubricato alla voce costi dell?antipolitica e dell?antidemocrazia, insomma costi di regime.

Riferimenti: Radicali.it

Categorie:Senza categoria Tag: